Minori migranti

L’Europa ha fin da subito denunciato lo sconcertante imprigionamento per conto del presidente Donald Trump di minori migranti in fuga dai conflitti e dalla povertà in America Latina. Ma siamo sicuri che l’Europa con i suoi minori migranti sia davvero meglio dell’America di Trump?

Gennaio 2020

VO-Investigate-Europe-December-2019-0-00-42-03.jpg
L’Europa ha fin da subito denunciato lo sconcertante imprigionamento per conto del presidente Donald Trump di minori migranti in fuga dai conflitti e dalla povertà in America Latina. Ma siamo sicuri che l’Europa con i suoi minori migranti sia davvero meglio dell’America di Trump?

I Paesi europei non possono incarcerare i minori sotto i 13 anni ma questo limite non è applicabile anche ai minori richiedenti asilo. Di conseguenza ci sono bambini rinchiusi in centri sorvegliati (con spesso anche filo spinato e sbarre) in quasi tutti i Paesi europei.

In Polonia, ad esempio, ogni anno fino a 200 minori che non hanno commesso alcun crimine vengono rinchiusi in centri di detenzione. Recentemente in Grecia un adolescente è stato ucciso in una “zona protetta per minori” di un campo profughi e un bambino di nove mesi è morto per disidratazione.

Per tre mesi Investigate Europe ha indagato sulla detenzione di minori migranti in Europa, entrando nei campi profughi e parlando con rifugiati, funzionari statali, psicologi e pediatri.

I nostri inviati hanno visto bambini vivere in condizioni pericolose in campi sovraffollati, minori a cui viene negato l’accesso a una educazione adeguata e a cure sanitarie essenziali, bambini inclini alla depressione e con pensieri suicidi, esposti a violenze e abusi, inclusi abusi sessuali. 

Abbiamo scoperto che la colpa di tali violazioni dei diritti umani non è attribuibile tanto a corruzione e incompetenza, quanto all’effetto di misure, messe in atto nel cuore dell’Europa, con l’obiettivo specifico di creare un deterrente.

Scorri in basso per leggere la storia completa nelle pubblicazioni nazionali con i nostri media partner.

Il diario degli orrori di Moria
Un registro del personale trovato nelle ceneri del campo profughi di Moria è una conferma delle condizioni di vita difficili in cui si trovano i minori non accompagnati che vivono nella “safe zone” (la zona recintata per minori non accompagnati all’interno del campo profughi). Il reporter Stavros Malichudis ha trovato il registro sull’isola greca di Lesbo, sede del campo profughi più famigerato d’Europa che è stato raso al suolo da un incendio nel settembre del 2020. Il diario, tenuto da assistenti sociali dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM), copre sei mesi e descrive i disagi di Moria. Clicca qui per leggere l’articolo completo e qui per ascoltare il podcast sull’argomento.

Add-a-heading-8.jpg

Il nuovo regime europeo per i rifugiati: confini esterni verso il loro limite ultimo
Il compito di accogliere rifugiati è stato lasciato principalmente alla Grecia. Mentre nel nord dell’Europa i centri di accoglienza vengono chiusi, contemporaneamente ci sono 40.000 bambini e adulti ammassati in condizioni malsane e pericolose nei campi profughi sulle isole greche. Si vedono già segnali per cui, se non si trova una strategia comune per quest’inverno, l’intero sistema potrebbe crollare.
Leggi l’inchiesta completa di Ingeborg Eliassen e Stavros Malichudis.
IMG_20200213_145401-scaled-e1582116557553.jpg

Terre di confine: minori migranti imprigionati in Europa
Dall’isola sperduta di Mayotte dell’arcipelago delle Comore, un dipartimento d’oltremare francese vicino al Madagascar, al campo di Moria sull’isola greca di Lesbo, dai territori spagnoli in Marocco Ceuta e Melilla agli aeroporti cosmopoliti di Berlino, Lisbona e Londra, la nostra indagine rivela minori detenuti contro il diritto internazionale, il cui unico crimine è stato cercare di entrare in territorio europeo senza permesso.
Leggi l’articolo completo di Paulo Pena.
DSC_6429-1-scaled.jpg

Moria-Jungle-boy-with-puppy2-scaled-e1584106842593.jpeg

Scomparsi in Francia: la tratta di bambini vietnamiti verso l’Europa
Negli ultimi anni sono scomparsi numerosi minori vietnamiti dopo l’arrivo all’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle. Essendo non accompagnati da un famigliare dovrebbero essere presi in cura dai servizi sociali per l’infanzia, e invece vengono presi, sotto il naso delle autorità, dai trafficanti in attesa del loro arrivo.
Leggi l’articolo completo di Leïla Miñano pubblicato su Mediapart.
Direction-Centrale-de-la-Police-Aux-Frontieres_largeur_760.jpg

Articoli sui media partner

Arbeit als Hauptmotiv: Viele afrikanische Migranten sind besser gebildet als Gleichaltrige in der Heimat
Arbeit als Hauptmotiv: Viele afrikanische Migranten sind besser gebildet als Gleichaltrige in der Heimat

Der Tagesspiegel, Germany

21 ottobre 2019

I naufraghi di Carola mollati da Berlino: in Italia senza diritti
I naufraghi di Carola mollati da Berlino: in Italia senza diritti

Il Fatto Quotidiano, Italy

4 dicembre 2019

Co roku w Polsce od stu do dwustu dzieci trafia do zamkniętego ośrodka, choć nie popełnia żadnego przestępstwa
Co roku w Polsce od stu do dwustu dzieci trafia do zamkniętego ośrodka, choć nie popełnia żadnego przestępstwa

Newsweek Poland, Poland

15 dicembre 2019

PPA tunnistab: Eesti oli varem pagulasperedega liiga karm
PPA tunnistab: Eesti oli varem pagulasperedega liiga karm

Postimees, Estonia

31 dicembre 2019

Menores migrantes detidos na Europa contra regras internacionais
Menores migrantes detidos na Europa contra regras internacionais

Diário de Notícias, Portugal

10 gennaio 2020

"Ich wusste nicht mehr, welcher Wochentag war": Wie Europa geflüchtete Kinder einsperrt
"Ich wusste nicht mehr, welcher Wochentag war": Wie Europa geflüchtete Kinder einsperrt

Der Tagesspiegel, Germany

12 gennaio 2020

Norske ghadah drept i Gaza
Norske ghadah drept i Gaza

Klassekampen, Norway

12 gennaio 2020

Hadde vi tålt 122.000 flyktninger på fire år i Norge? Hellas har tatt imot dobbelt så mange
Hadde vi tålt 122.000 flyktninger på fire år i Norge? Hellas har tatt imot dobbelt så mange

Stavanger Aftenblad, Norway

15 luglio 2020

Migranti, dalla Grecia a Lampedusa: migliaia di minorenni reclusi nei campi. Associazioni: “Anche in Italia situazioni di illegalità”
Migranti, dalla Grecia a Lampedusa: migliaia di minorenni reclusi nei campi. Associazioni: “Anche in Italia situazioni di illegalità”

Il Fatto Quotidiano, Italy

20 gennaio 2020

The chronicle of a dozen deaths foretold
The chronicle of a dozen deaths foretold

Solomon Mag, Greece

20 gennaio 2020

Europe vendte dem ryggen
Europe vendte dem ryggen

Fri Fagbevegelse, Norway

14 febbraio 2020

Regjeringen sier nei til asylsøkerne – Stavanger vil si ja
Regjeringen sier nei til asylsøkerne – Stavanger vil si ja

Stavanger Aftenblad, Norway

26 febbraio 2020

Exklusiv: Griechenland bat Deutschland schon vor Monaten um Hilfe für minderjährige Geflüchtete – erfolglos
Exklusiv: Griechenland bat Deutschland schon vor Monaten um Hilfe für minderjährige Geflüchtete – erfolglos

VICE, Germany

10 marzo 2020

 The ‘Invisible’ Children Held In Detention Around Europe
The ‘Invisible’ Children Held In Detention Around Europe

Huffington Post, UK

10 marzo 2020

Ανήλικοι μετανάστες: ο χάρτης της ευρωπαϊκής υποκρισίας
Ανήλικοι μετανάστες: ο χάρτης της ευρωπαϊκής υποκρισίας

EfSyn, Greece

10 marzo 2020

Europa ignorou pedido da Grécia para acolher crianças refugiadas durante meses
Europa ignorou pedido da Grécia para acolher crianças refugiadas durante meses

Diário de Notícias, Portugal

14 marzo 2020

Les petits morts de Lesbos
Les petits morts de Lesbos

Mediapart, France

29 marzo 2020

Les enfants invisibles de Haraldvangen
Les enfants invisibles de Haraldvangen

Mediapart, France

21 aprile 2020

Migrants au pays d’Orbán: ces «prisons maternelles» remplies d’enfants
Migrants au pays d’Orbán: ces «prisons maternelles» remplies d’enfants

Mediapart, France

11 maggio 2020

Enfants migrants enfermés: la grande hypocrisie
Enfants migrants enfermés: la grande hypocrisie

Mediapart, France

18 giugno 2020

Les enfants disparus de Roissy
Les enfants disparus de Roissy

Mediapart, France

29 luglio 2020

Violence and dead rats: These logs show how cruel Moria was to teenagers
Violence and dead rats: These logs show how cruel Moria was to teenagers

VICE, Germany

2 novembre 2020

Moria: diary of a nightmare
Moria: diary of a nightmare

OpenDemocracy, UK

2 novembre 2020

Pamiętnik znaleziony w piekle
Pamiętnik znaleziony w piekle

WP Magazyn, Poland

3 novembre 2020

Et loggført mareritt
Et loggført mareritt

Klassekampen, Norway

7 novembre 2020

Logbuch des Schreckens: Was Kinder im Flüchtlingslager Moria erleiden mussten
Logbuch des Schreckens: Was Kinder im Flüchtlingslager Moria erleiden mussten

Der Tagesspiegel, Germany

15 novembre 2020

Antes de arder, el campo de refugiados de Moria ya era un infierno
Antes de arder, el campo de refugiados de Moria ya era un infierno

Público, Portugal

22 novembre 2020

Enfants et réfugiés: l’horreur de Moria chroniquée par les éducateurs de l’ONU
Enfants et réfugiés: l’horreur de Moria chroniquée par les éducateurs de l’ONU

Mediapart, France

30 novembre 2020

Educadores de la ONU narran el horror de los niños refugiados en el campo de Moira
Educadores de la ONU narran el horror de los niños refugiados en el campo de Moira

infoLibre, Spain

2 dicembre 2020

Flüchtlinge ohne Eltern im Lager Moria: Unbehütet
Flüchtlinge ohne Eltern im Lager Moria: Unbehütet

Rheinpfalz, Germany

6 dicembre 2020