Pesticidi

L'Europa è bloccata in una relazione tossica: per anni gli agricoltori hanno fatto affidamento su agenti chimici per produrre il cibo che nutre l'intero continente. I pericoli dei pesticidi sono noti, eppure se ne continua a fare un utilizzo sfrenato. Riuscirà l'Europa ad affrontare il silenzioso problema dei pesticidi nel mezzo di una crisi della biodiversità?

Giugno 2022

pesticides-animation-4.jpg
L'Europa è bloccata in una relazione tossica: per anni gli agricoltori hanno fatto uso di agenti chimici per produrre il cibo che nutre l'intero continente. I pericoli dei pesticidi sono noti, eppure se ne continua a fare un utilizzo sfrenato. Riuscirà l'Europa ad affrontare il silenzioso problema dei pesticidi nel mezzo di una crisi della biodiversità?

“Siamo nel mezzo di una crisi della biodiversità. Le specie si stanno estinguendo più velocemente di quanto sia avvenuto per 65 milioni di anni, da quando un meteorite ha spazzato via i dinosauri. E questo processo sta accelerando”. Parla così Dave Goulson, professore di biologia all’University of Sussex in Inghilterra, specializzato in entomologia, lo studio degli insetti. Gli insetti non solo costituiscono due terzi di tutte le specie conosciute ma rendono possibile la vita per altri organismi viventi in moltissimi modi, ad esempio con l’impollinazione.

L’agricoltura su scala industriale e le monoculture danno da mangiare a tutto il mondo ma a un altissimo costo ambientale. Una miscela tossica di pesticidi e fertilizzanti continua a essere spruzzata sopra aree vastissime, mentre intere zone di terreno vergine vengono distrutte per essere usate per la coltivazione, causando l’erosione di ecosistemi e biodiversità su larga scala. Agenti chimici e agrobusiness, però, non sono gli unici colpevoli. Secondo la comunità scientifica, un altro elemento fondamentale è il cambiamento climatico. Insieme creano una catastrofe ormai drammatica.

Il materiale scientifico, analizzato da IE in mesi di studi e ricerche, è chiaro: i pesticidi sono dannosi per la fauna selvatica, le piante e gli esseri umani (possono provocare cancro, mutazioni e difficoltà riproduttive. L’Europa, però, deve ancora rendersi conto di avere un problema, ben radicato, con i pesticidi. Nel momento in cui viene scritto questo articolo, ci sono oltre 400 diverse sostanze antiparassitarie autorizzate nell’UE. Negli ultimi vent’anni le vendite globali di pesticidi sono raddoppiate, fino ad arrivare a fatturare €52 miliardi nel 2019. Il mercato europeo per i pesticidi agricoli è uno dei più grandi al mondo, con ricavi di circa €12 miliardi nel 2019. 

L’UE è anche leader mondiale nelle esportazioni di pesticidi. Dal 2018, soltanto la Cina ha esportato più pesticidi della Germania. A seguire, tra gli Stati con le esportazioni maggiori ci sono Francia, USA, Belgio e Regno Unito.

Se da una parte molti rimangono in silenzio sulla crisi della biodiversità nel mezzo di questo commercio fiorente, dall’altra i comuni cittadini si sono resi conto che le cose devono cambiare. Più di un milione di europei ha firmato l’iniziativa “Save the bees and the farmers!” (“Salviamo le api e gli agricoltori!”) che ha come obiettivo l’eliminazione dei pesticidi chimici entro il 2035. Numerose realtà locali europee (molte delle quali IE è andata a visitare) stanno cercando di cambiare il modo in cui si fa agricoltura nelle loro zone; gli agricoltori intervistati da IE, in Grecia come in Norvegia, in Portogallo come in Polonia, hanno detto che ridurrebbero volentieri l’utilizzo di pesticidi in presenza di alternative economicamente convenienti.

La Commissione europea ha finalmente cominciato a occuparsi del problema impellente della riduzione della biodiversità. Due anni fa la strategia Farm to Fork (“Dalla fattoria alla forchetta”), la principale politica europea per il raggiungimento di un’agricoltura verde e sostenibile, ha posto come obiettivo una riduzione del 50% nell’uso dei pesticidi entro il 2030. La SUR, o “Sustainable use of pesticides regulation” (“Regolamento sull’uso sostenibile dei pesticidi”), attualmente in discussione a Bruxelles, è parte fondamentale di questa strategia e rappresenterà la prima legge vincolante targata UE ad affrontare direttamente il problema. Resta ancora da vedere se tale regolamento sarà approvato dai governi al Consiglio Ue.

La strategia incontra infatti l’opposizione di una contro-alleanza composta da aziende chimiche e gruppi di pressione dal mondo dell’agrobusiness, come dimostrano le inchieste di IE e le rivelazioni di ONG e altri media. Questa alleanza, supportata da politici conservatori e altri gruppi d’interesse, spinge per il mantenimento dello status quo. La guerra in Ucraina, inoltre, ha fornito un’ulteriore argomentazione agli oppositori di una maggiore regolamentazione: la pericolosità di ridurre l’utilizzo di pesticidi e di conseguenza la produttività agricola in un periodo così critico per la sicurezza alimentare globale.

Altri soggetti interessati sostengono invece che non esista momento migliore per interessarsi di pesticidi e biodiversità. L’entomologo Josef Settele ha previsto che mantenere invariato l’approccio all’agricoltura significherebbe, in buona sostanza, “mettere a repentaglio la sicurezza alimentare dell’intera specie umana”.

Esclusive Web

Fotogallery e video

Le nostre pubblicazioni e collaborazioni con media partner in tutta Europa sono disponibili qui e comprendono inchieste sul campo, analisi di dati e studi scientifici, interviste con esperti e ritratti di agricoltori da tutto il continente. Proveremo inoltre a proporre esempi di soluzioni costruttive al problema.

Articoli pubblicati sul Fatto Quotidiano, nostro media partner italiano

Per saperne di più

Articoli sui media partner

Sjefen for EUs grønne skifte: «Gjør vi ikke noe nå, risikerer vi matkrise i Europa»
Sjefen for EUs grønne skifte: «Gjør vi ikke noe nå, risikerer vi matkrise i Europa»

Dagsavisen, Norway

Pesticidas: hay una guerra abierta en Europa por un peligro invisible
Pesticidas: hay una guerra abierta en Europa por un peligro invisible

infoLibre, Spain

Wie Lobbys und rechte Politiker die Reduktion von Pestiziden behindern
Wie Lobbys und rechte Politiker die Reduktion von Pestiziden behindern

Der Tagesspiegel, Germany

Halálos csapda: kiirtjuk az élővilágot, hogy legyen mit ennünk
Halálos csapda: kiirtjuk az élővilágot, hogy legyen mit ennünk

Der Tagesspiegel, Germany

En ny EU-lov vil pålegge bønder å sprøyte mye mindre. Hvordan skal det gå?
En ny EU-lov vil pålegge bønder å sprøyte mye mindre. Hvordan skal det gå?

Dagsavisen, Norway

Wojna o pestycydy. Recepta na ekologiczną katastrofę i strach przed globalnym głodem
Wojna o pestycydy. Recepta na ekologiczną katastrofę i strach przed globalnym głodem

Onet, Poland

Janusz Wojciechowski: zboże z Ukrainy można dowieźć najdalej do Katowic
Janusz Wojciechowski: zboże z Ukrainy można dowieźć najdalej do Katowic

Onet, Poland

Frans Timmermans: to większe zagrożenie niż konflikt w Ukrainie
Frans Timmermans: to większe zagrożenie niż konflikt w Ukrainie

Onet, Poland

Gra O Plon
Gra O Plon

Frontstory, Poland

El jefe de los agricultores europeos: “No se pueden prohibir los pesticidas si no hay una solución alternativa”
El jefe de los agricultores europeos: “No se pueden prohibir los pesticidas si no hay una solución alternativa”

infoLibre, Spain

El negocio multimillonario de los pesticidas que se resiste a cambiar
El negocio multimillonario de los pesticidas que se resiste a cambiar

infoLibre, Spain

La UE quiere reducir el uso de pesticidas, pero no se sabe si tendrá las herramientas para medirlo
La UE quiere reducir el uso de pesticidas, pero no se sabe si tendrá las herramientas para medirlo

infoLibre, Spain

Koldo Hernández: “Los datos sobre uso de pesticidas en España no son reales”
Koldo Hernández: “Los datos sobre uso de pesticidas en España no son reales”

infoLibre, Spain

Wie Österreich in Brüssel das neue EU-Pestizidgesetz torpediert
Wie Österreich in Brüssel das neue EU-Pestizidgesetz torpediert

Der Standard, Austria

Pesticidas: guerra aberta na Europa sobre um perigo invisível
Pesticidas: guerra aberta na Europa sobre um perigo invisível

Malles Venosta, el pueblo italiano que prohibió en referéndum el uso de pesticidas
Malles Venosta, el pueblo italiano que prohibió en referéndum el uso de pesticidas

infoLibre, Spain

Preguntas y respuestas: ¿Por qué preocuparse por los pesticidas?
Preguntas y respuestas: ¿Por qué preocuparse por los pesticidas?

infoLibre, Spain

Ecco la “trappola dei pesticidi”: i contadini ostaggio dei colossi
Ecco la “trappola dei pesticidi”: i contadini ostaggio dei colossi

Il Fatto Quotidiano, Italy

La “guerra delle mele”: a Malles il Comune vota contro i pestidici
La “guerra delle mele”: a Malles il Comune vota contro i pestidici

Il Fatto Quotidiano, Italy

Metodi tradizionali e nuove tecnologie: la strada per il “bio”
Metodi tradizionali e nuove tecnologie: la strada per il “bio”

Il Fatto Quotidiano, Italy

“Insufficiente”: l’Italia rimandata a settembre dalla Commissione
“Insufficiente”: l’Italia rimandata a settembre dalla Commissione

Il Fatto Quotidiano, Italy

Ingen vet hvor mye plantegift som brukes i Norge
Ingen vet hvor mye plantegift som brukes i Norge

Dagsavisen, Norway

Europas Pestizidproblem und das Artensterben
Europas Pestizidproblem und das Artensterben

Rheinpfalz, Germany

Analysis: Pesticides are creating a biodiversity crisis in Europe
Analysis: Pesticides are creating a biodiversity crisis in Europe

Mongabay, US

Wie ein EU-Leitfaden den Ersatz riskanter Pestizide verhindert
Wie ein EU-Leitfaden den Ersatz riskanter Pestizide verhindert

Der Standard, Austria

Ökosysteme in Gefahr: Wie ein EU-Leitfaden riskante Pestizide fördert
Ökosysteme in Gefahr: Wie ein EU-Leitfaden riskante Pestizide fördert

Der Tagesspiegel, Germany